Sergio Farina

Testimonial Korum
Brief info

Sergio Farina, classe ’62, impiegato, sposato con un figlio, nasce a Brindisi da genitori ferraresi e proprio sulle spiagge fra Brindisi e Lecce, nelle lunghe estati pugliesi, nasce e si forma il grande amore per l’acqua e ai suoi abitanti. Pratica un po’ tutte le tecniche marine sia dalla barca sia da terra alternandosi fra le canne e la pesca in apnea.

Alla fine degli anni ’70 si trasferisce definitivamente in un piccolo paese in provincia di Ferrara e, complice il vicinissimo Po, completa la conversione all’acqua dolce iniziata seguendo il nonno materno durante i periodi di vacanza nella provincia estense. Dopo una lunga gavetta nei piccoli canali di bonifica con alborelle, carassi e persici sole si dedica alle cave naturali puntando a pescegatti e anguille e solo qualche anno dopo inizia a pratica la passata nel fiume Po, allora ricco di savette, lasche e cavedani.

Con la maggiore età e la prima automobile (una sgangherata FIAT ‘500) allarga i propri confini alieutici cominciando a misurarsi con realtà molto diverse dalle acque ferraresi quali i fiumi del confinante Veneto e comincia a praticare la pesca a 360°. Nel 2006, in concomitanza con l’esplosione demografica del barbo europeo in Po, comincia a praticare con sempre maggior frequenza e applicazione il ledgering. Nello stesso anno s’imbatte, quasi per caso, nei forum di feeder fishing e qui scopre il mondo dei report ovvero il descrivere e condividere le proprie esperienze di pesca con l’ausilio delle immagini digitali, la scrittura diventa ben presto un’altra passione insieme alla cucina, alla fotografia e naturalmente alla pesca.

Riveste il ruolo di moderatore su diversi forum di pesca fra i quali LBF Italia, il primo sito italiano di ledgering e barbel fishing per la diffusione della tecnica anglosassone e del Catch & Release. Nel 2010, grazie all’amico Massimo Zelli, comincia a collaborare con Mediatika scrivendo per le riviste I Segreti dei Pescatori, Pianeta Pesca e Ledgering & Specialist con oltre 150 articoli pubblicati e ad oggi scrive regolarmente su PescaIn e sui siti Correnti e Pescareonline.

Collabora con diverse ditte del settore testando varie tipologie di materiali, dalle canne alle pasture, nei propri spot abituali. Il ledgering diventa la tecnica predominante con riferimento particolare allo specialist ovvero la “caccia” ai grandi ciprinidi grufolatori del Po, barbo in primis. Dal giugno 2014, grazie alla precedente conoscenza con Angelo De Pascalis, inizia la collaborazione in esclusiva con l’azienda inglese Korum/Preston/Sonubaits quale testimonial per l’Italia dei prodotti importati dalla ditta Betti Sport.